Thai Curry col Pollo

SCROLL DOWN FOR ENGLISH VERSION!

Allora praticamente fa un caldo impestato. Mi sono quasi chiusa in casa, almeno fino alle 7 di sera. Tra le altre cose c’è da dire che a me i cibi ‘estivi’ non piacciono particolarmente; le insalate, le paste fredde, poi non me ne viene in mente nessun altro perché, appunto, non mi piacciono particolarmente e sono abbastanza disinformata.

Quello che mi piace, invece, è il caro buon vecchio cibo etnico. Che poi dire ‘etnico’ chissà cosa vuol dire, che etnia? Tutto il mondo è paese? Ma di cosa stiamo parlando? Chi si è inventato di chiamare ‘etnico’ tutto il cibo dal secondo meridiano est in poi? Mica è tutto uguale, diamo a ognuno i propri meriti.

Mi piacciono i curry.

Ho fatto un Thai Curry perché a me piace il cibo caldo, brodoso e piccante anche a luglio con 35°C.

Per due persone, se lo vuoi vegetariano fai tutto uguale senza mettere il pollo. La pasta di curry giallo e la salsa di pesce io li compro nei negozi etnici (e qui è il caso di usarlo sto aggettivo).

Ci vuole tra tutto un’oretta.TTGY2705

1 cipolla dorata

1 zucchina grande

1 patata grande

3 pugni di fagiolini

2 pugni di foglie di spinaci fresche

1/3 cup pasta di curry giallo

2 fette di petto di pollo

1 barattolino da (presumibilmente) 33ml di latte di cocco

2 cucchiaini di burro chiarificato (invece dell’olio di oliva, ma fate un po’ voi)

2 cucchiaini di salsa di pesce

1 pugnetto di coriandolo fresco

acqua, sale e pepe q.b.

IMG_6830

Allora, c’è un casino di roba da tagliare: le cipolle vanno tagliate tipo soffritto, pezzetti piccoli; la zucchina io la taglio a semicerchi (perché viva la creatività), quindi prima a metà per lungo e poi a pezzi regolari; i fagiolini vanno capati e poi divisi a metà; la patata in pezzetti di circa 1,5 cm ma l’importante è che siano più o meno delle stesse dimensioni; il pollo in bocconcini grossi tipo i pezzi di patata; il coriandolo come faresti col prezzemolo, pezzi casuali.

Se alla fine di tutto il tagliuzzare avete ancora le dita, potete proseguire.

In una pentola con i bordi un po’ alti e abbastanza grande da contenere tutto, sciogli il burro chiarificato, e soffriggi la cipolla finché non sarà moscina e traslucida. Aggiungi il curry con un po’ d’acqua (non molta) e fallo sciogliere bene mescolando, fiamma medio-alta. Quando è bello sciolto aggiungi tipo metà barattolo di latte di cocco.

Direi che adesso puoi mettere dentro le patate, le zucchine e i fagiolini: falli cuocere per tipo 5 minuti, fiamma medio-bassa, dopo aggiungi anche il pollo. Allora, se la parte liquida riesce a coprire la parte solida, buon per te, altrimenti aggiungi il resto del latte di cocco ed eventualmente un po’ d’acqua. Metti dentro un po’ di coriandolo, non tutto perché poi lo userai per decorare il piatto.

Assaggia, va bene di sale? In caso aggiusta di sale e mettici il pepe. A questo punto copri la pentola col coperchio e lascia cuocere per un quarto d’ora a fiamma medio-bassa, poi scopri, alza la fiamma, butti dentro gli spinaci e fai tirare un po’ questo curry.

In ogni caso, potresti voler servire il curry con il riso basmati. Io non l’ho fatto perché ultimamente sono un po’ paleo, però è una cavolata farlo.

IMG_6836

Prendi il basmati, per due persone ti bastano 100g. Lavalo bene: in una ciotola con l’acqua fredda, lo smisti, lo scoli. Ripeti per 3 o 4 volte o finché l’acqua non sarà chiara. Poi lo lasci in ammollo in acqua fredda da 10 a 30 minuti, questo serve a evitare che i chicchi si spezzino molto in cottura. In una pentola metti il riso e il doppio di acqua (1 cup di riso = 2 cups di acqua), copri col coperchio, fiamma alta e portalo a ebollizione. Quando bolle, senza scoprire, abbassa la fiamma e fallo cuocere per 10/15 minuti. Poi, sempre senza scoprire, spegni la fiamma e lascia che finisca di cuocersi nel suo vapore per altri 10 minuti. Poi devi sgranarlo: mettilo su una teglia, o comunque una superficie piana, fallo raffreddare un po’ e poi con una forchetta lo sgrani in modo che i chicchi siano tutti belli separati.

Detto questo, il Thai Curry dovrebbe essere pronto. Lo servi in una ciotola con un po’ di coriandolo sopra. In caso servi anche il riso basmati in una ciotola separata, puoi anche decorarlo con i semi di sesamo nero.

Se ti piace ancora più piccante, aggiungi in cottura insieme alle verdure quei bei peperoncini verdi piccanti, che danno anche un po’ di colore al piatto.

IMG_6837


ENGLISH VERSION!

THAI CURRY WITH CHICKEN

So basically it’s freakin’ hot. I’m almost always at home, at least until 7 pm. Amongst other things, I’ve gotta say I don’t really like ‘summer’ dishes; salads, cold pastas, then I can’t even think of other ones because, as I said, I don’t really like them and I’m quite uninformed.

What I like, though, is some good old ethnic food. But then again, what does ‘ethnic’ even mean, what ethnicity? Is it just all the same wherever you go? What are we even talking about? Who decided that we would call ‘ethnic’ any food from the second meridian eastwards? It’s not all the same, each place has its own credit.

I like curries.

I made Thai Curry because I like hot, soupy and spicy food even in July with 35°C.

For two people, if you’d like it vegetarian just don’t add the chicken. Yellow curry paste and fish sauce can be found at ‘ethnic’ shops (can be used in this context).

It takes about an hour to make.

1 brown onion

1 big zucchini

1 big potato

3 handfuls of green beans

2 handfuls of fresh spinach leaves

⅓ cup yellow curry paste

3 slices of chicken breast

1 (presumably) 33ml can of coconut milk

2 teaspoons of clarified butter (instead of olive oil, but it’s up to you)

2 teaspoons of fish sauce

1 small handful of fresh cilantro

water (to need), salt and pepper to taste.

Basically, there’s a load of stuff to chop up: onions in very small bits; zucchini in semi-circles (‘cause long live creativity), so cut it first in half longwise, then in regular pieces; green beans need to be cleaned of the hard bits and cut in half; potatoes in 1.5 cm bits but the important thing is to make them more or less of the same size; chicken in bits, same size as the potato bits; cilantro as you would do with parsley, random pieces.

If at the end of all this cutting you still have your fingers, you can proceed.

In a fairly deep pot and big enough to contain the whole curry, melt clarified butter, and sizzle the onion until it’s a bit floppy and clear. Add curry paste with a bit of water (not too much) and melt it well, mixing, medium-high heat. When it’s nice and melted, add like half a can of coconut milk.

I’d say you can now put in potatoes, zucchini and green beans: let them cook for like 5 minutes, medium-low heat, and then add the chicken. Ok so, if the liquid part can cover all the solid part, good for you, otherwise add the remaining coconut milk and (if needed) some water. Throw in some cilantro, not all of it because you’ll also use it to decorate the dish.

Taste it, is the salt ok? Add salt in case, and pepper. Nowcover the pot and let it all cook for like 15 minutes on medium-low heat, then uncover it, high flame, put the spinach in and let it boil so it becomes less liquid.

Anyways, you might wanna serve your curry with basmati rice. I didn’t do it because I’m a bit paleo lately, but it’s really easy.

Basmati rice, for two people 100 g are enough. Wash it thoroughly: in a bowl with cold water, shake it around and drain it. Do this 3 or 4 times, or until the water is clear. Then you let it soak in cold water for 10-30 minutes, this is done so the grain doesn’t break as much during cooking. In a pot, put rice and double the amount of water (1 cup of rice = 2 cups of water), cover it, high flame and bring it to a boil. When it’s boiling, still covered, lower the flame and let it cook for 10/15 minutes. Then, still covered, turn off the flame and let it cook in its own steam for 10 more minutes. Then you have to separate the grains: put it on a tray, or any flat surface, let it sit and cool for a bit and then move it around with a fork, so that the grains are all fluffy and separated.

That being said, your Thai Curry should be ready. You can serve it in a bowl with some cilantro on top. Also serve basmati rice in another bowl, you can also decorate it with black sesame seeds.

If you like it even more spicy, add some of those beautiful green chilli peppers to the veggies while cooking, they’ll also add some colour to the dish.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...